venerdì 2 settembre 2011

I Profeti sono centenari alberi di pino e Sacerdoti sono eucaliptos.


La Bibbia dice che "non c'è profezia il popolo perisce" (Prov.29.18).
Presto la profezia non può esistere se non vi è un profeta.
Profeta è diverso da un sacerdote.
Il sacerdote non necessita di una chiamata,non necessita di un messaggio,non ha visioni,non ascoltare la voce di Dio, ma solo la voce del popolo.
Il profeta è interessato e preoccupato di mantenere la visione e la voce di Dio.
Il sacerdote, il popolo. Il quale sostiene il profeta di Dio è Dio, ma il sacerdote che sostiene è il popolo.
La vita del profeta di Dio spesso è segnata da difficoltà, rifiuto e la lotta da solo.
La vita di un sacerdote al suo posto, circondati da comfort, molti amici e di solito vicino a questo circolo di principali.
Questo è quello che abbiamo imparato quando abbiamo letto la storia di Amasia il sacerdote e il profeta Amos (Amos 7,10-15). Amos è frainteso. Egli è un esempio di un profeta che soffre, perché il ministero vuole compiere, non quello che vuoi, ricci, acconsentito e ha permesso ai sacerdoti e anche degli innocenti, o che il mondo è cattivo, e da Satana in persona (Mat.4: 1-11, 16:21-23).
Dai sofferenze e le persecuzioni, la paura e la confusione, impotenza e la disperazione di essere un profeta. Non era diverso con Geremia, Giovanni Battista, Paolo e Gesù Signore.
Ma tutti questi ostacoli, non ci vuole un profeta per il suo obiettivo, il suo approccio. Dal momento che il sacerdote è facilmente deviato dal loro funzioni reali e inquietante per vedere il ministero del profeta, come nel caso del re Saul.
Oggi vediamo molti lavoratori, l'acquisto, pagamento, rinnovo, costruzione, bancario e correndo avanti e indietro, facendo mille cose, ma non "profezia". Questi sono i sacerdoti. Fanno un sacco di cose che altri possono fare, e non rendersi conto che cosa fare.
Mentre il numero dei sacerdoti è moltiplicato il numero dei profeti è scarsa.
Che cosa sta succedendo?
C'è ancora una nicchia che può ancora fare la tua esistenza?
Si ottiene un margine ancora in mezzo a noi, nelle nostre strutture?
Qualcuno dà dà la parola o sentito?
Meritano di sopravvivere?
Ha un significato la funzione e la rilevanza per noi oggi?
I profeti ci ricordano i vecchi alberi in pericolo di estinzione.

Nessuno ha visto alberi vide semina, nascere e crescere come pino centenari.
Dove gli alberi vengono abbattuti dagli uomini, tutto cambia nella foresta.
Certamente ci sono sacerdoti di sostituire chi mi metterà a confronto con eucalipto, questa vergognosa razza in rapida crescita per sostituire i vecchi alberi, pini centenari.
Per alcuni gusti (come secolare) è ancora più bella, tutti allineati in un certo senso posizione permanente preparato per la corte, a scopo di lucro ($$$), ossessiva preoccupazione di una chiesa e della società secolare.
Pesso i sacerdoti sono presentati e presentare profeti (Mat.7 :15-23).
Vesti come profeti, ma dentro sono lupi rapaci.
Alla luce di questo, cura con i sacerdoti non guasta mai.
Allo stesso modo possiamo dire che eucalipto e pino sono tutti, tutti in legno, non il fine è tutti uguali?
No, è la stessa cosa. Ci sono alberi che possono essere sostituiti in modo rapido e senza problemi, altri non lo sono. Profeti non sono entità usa e getta come penne, tazze, ecc ..
Dal profeta al sacerdote fare un salto da persona a funzione.
Nel mondo secolarizzato di oggi la persona è definita dalla sua funzione. La sua identità ha ceduto il posto alla sua funzione. Ciò che una persona fa è più importante di quello che è. E per quanto. E 'di produzione che determina il suo valore.
Desideroso di essere riconosciuti e valorizzati, cominciamo a voler fare, produrre, dimenticando che il ministero profetico e pastorale non si misura in lo stesso modello di società secolarizzata in cui l'utilitarismo, la produzione e la quantità che è importante.
Penso che sarebbe possibile capire la differenza tra il profeta e sacerdote, non come una lotta tra le due classi di persone, un eroico ed altri volgare.
Ma prima di una soluzione abbiamo diviso a metà, perché siamo tutti profeti e sacerdoti, pastori e lupi. È per questo che spesso hanno sogni e visioni, nonostante esistenti come sacerdoti.
E 'vero che eucalipto non si trasformi in alberi di pino, a meno che in ogni eucalipto un pino addormentato. 

Abbiamo bisogno di risvegliare il profeta dormiente all'interno di ogni sacerdote.
E per quanto questo è possibile solo quando vi è Amore (ICor.13).
E 'la carenza di amore che ci fa vivere come sacerdoti desiderosi per il nostro pensionamento.
Con entusiasmo contando gli anni che ci manca di lasciare tutto.
Solo l'amore di Dio e del suo popolo e rimarrà incinta come un profeta.
Il profeta non pensa al pensionamento dopo 25,30 o 35 anni di ministero.

Per chi va in pensione da un Grande Amore?

Nessun commento:

Posta un commento